La martesana

Raccontare la Martesana con gli occhi di chi la vive ogni giorno.
Come la vivi? Cosa ti emoziona? Cosa ti appartiene?
Un percorso emozionale attraverso il lento fluire della Martesana.

Perché la Martesana?

La Martesana, o Naviglio Piccolo, è un corso d’acqua artificiale che collega Milano al fiume Adda.
In passato usato sia per l’irrigazione che per la navigazione, il canale è lungo 38,7 Km di cui alcuni coperti e nel suo percorso attraversa i territori dei comuni di Trezzo sull’Adda, Vaprio d’Adda, Cassano d’Adda, Inzago, Bellinzago Lombardo, Gessate, Gorgonzola, Bussero, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Vimodrone e Cologno Monzese; entra nel territorio di Milano in via Idro, alla periferia nordorientale della città, e scorre a cielo aperto fino alla Cassina de’ Pomm, all’angolo con via Melchiorre Gioia a Greco sotto il cui manto stradale si infossa, dal 1968, con una brusca curva a sinistra. Seguendo la via, riceve il torrente Seveso e raggiunge i bastioni di Porta Nuova dove dà origine al Cavo Redefossi.

MARTESANA. Girala come vuoi intende evidenziare tutto ciò che accomuna il territorio attraversato dal canale della Martesana, creando una memoria collettiva.
Un’opera di valorizzazione del territorio alimentata dalla visione di chiunque si trovi a passare dalla Martesana e destinata agli abitanti di questi luoghi, per scoprire posti nascosti o sconosciuti di una terra ricca di sorprese.
L’iniziativa si rivolge anche a coloro che attraversano la Martesana (per lavoro, turismo, svago) e a tutti quelli che hanno voglia di conoscerla meglio.
Il periodo scelto per l’iniziativa (18-24 marzo 2019) non è casuale: il 21 marzo è il primo giorno di primavera nonché il giorno in cui Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, sono i giorni delle Cinque Giornate di Milano.
Inoltre il 2019, anno in cui decorrono i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, è stato dichiarato dal Ministero per i beni e le attività culturali, l’anno del turismo lento.
In quest’ottica si inserisce MARTESANA. Girala come vuoi: un’esortazione a guardare con altri occhi ciò che quotidianamente ci circonda. Un’occasione per i cittadini e per chiunque passi da questo territorio, per rallentare e soffermarsi a osservare, per poi raccontare.

MARTESANA. Girala come vuoi si baserà esclusivamente sulla partecipazione delle persone. Dal 18 al 24 marzo, ognuno sarà regista del proprio video: potrà pensare a una location particolare, coinvolgere altre persone, costruire una storia. Oppure, semplicemente, riprendere un piccolo pezzo della propria giornata.
I video saranno della durata massima di 3 minuti, girati con qualsiasi mezzo digitale e non montati. Ogni video sarà geo-localizzato.
Il video finale, costruito a partire da alcuni dei video caricati sul sito, verrà presentato al pubblico il 29 giugno per testimoniare come il cinema partecipato, e quindi le persone che hanno contribuito all’iniziativa, sia capace di raccontare un territorio e la sua anima (land-telling).

COME PARTECIPARE

1. Scegli un luogo, una storia, un’emozione da raccontare

2. GIRALA COME VUOI, con smartphone, telecamera, go-pro, reflex, purché il video sia non montato e duri al massimo 3 minuti

3. Carica il video su www.giralacomevuoi.com

I video ricevuti andranno a comporre un film che verrà presentato al pubblico il 29 giugno

La martesana

GIRALA COME VUOI

Un progetto di
co-promosso da